Home Risorse umane e formazione Risorse Umane e clima emotivo aziendale.

Risorse Umane e clima emotivo aziendale.

0
Risorse Umane

Management emotivo, voce fondamentale del clima aziendale.

Risorse Umane
Maria Grazia Mazzali,Psichiatra, psicoterapeuta, psicanalista

S’intitola così l’articolo scritto da Maria Grazia Mazzali, psicoanalista e consulente AAC per tutto ciò che riguarda la sfera delle Risorse Umane, da sempre al centro di ogni nostra attività e consulenza manageriale. Il clima aziendale oggi più che mai è l’elemento maggiormente preso in considerazione da quelle aziende che vogliono promuovere un nuovo concetto di cultura aziendale e che vedono nella soddisfazione e gratificazione delle proprie persone la chiave di svolta per il successo e la crescita.

Lo spazio in cui si lavora e si passa la maggior parte del proprio tempo non è uno spazio neutro, ma è un luogo in cui le emotività individuali si incontrano creando meccanismi relazionali che decidono il destino felice o infelice di una comunità coatta quale è la struttura aziendale.

Il punto di vista dell’esperta

Il  punto di vista di Maria Grazia,  da “analista della psiche umana” nonché da psicoterapeuta esperta in tecniche conversazionali, ci aiuta ad esplorare i fattori che determinano il clima aziendale e che sono:

  • fattori individuali
  • fattori organizzativi
  • fattori ambientali
  • fattori socio-politico-legislativi.

Quando si studia il clima di qualsiasi organizzazione aziendale, ci dice Maria Grazia, occorre prendere in considerazione tutti questi fattori capendone sino in fondo come dialoghino tra loro attraverso la variabile del fattore umano. Bisogna ricordare bene che il clima aziendale è il risultato finale di un processo molto complesso che rispecchia le dinamiche inconsce del gruppo di persone inserite in un contesto ambientale unico ed irripetibile, quindi ogni organizzazione aziendale è un caso a se stante. Questo significa che ogni azienda ed organizzazione richiede un approccio personalizzato nello studio e nella consulenza del proprio clima interno, non si possono usare metodologie generalizzate che sarebbero del tutto inadeguate!

Le persone giuste al posto giusto

Risorse Umane

Avete notato come la frustrazione ed il nervosismo siano contagiose soprattutto in ambiti lavorativi ?

E’ un po’ il concetto della “mela marcia”…..

La prima regola per ogni organizzazione vincente è quella di mettere le risorse giuste al posto giusto, risorse in possesso delle famose “soft skills“, oggi tanto richieste dal mercato del lavoro e che comprendono  maturità ed un’ intelligenza emotiva per creare un clima aziendale idoneo.

Oggi è totalmente cambiato il concetto di leader aziendale, infatti se un tempo il manager doveva avere competenze e conoscenze maggiori rispetto ai propri dipendenti, ai leader attuali  si richiede in primis di avere le capacità per gestire ed orientare le emozioni in modo da guidare il proprio gruppo verso il raggiungimento degli obiettivi.

Diventa il leader di te stesso

Il concetto di organigramma aziendale oggi è profondamente mutato. Ad  ogni individuo facente parte di un’organizzazione aziendale si richiede, prima ancora delle competenze e conoscenze tecniche, la capacità emotiva di sapersi “barcamenare” tra diversi ambiti quali:

  • autoconsapevolezza e capacità di leggere le proprie emozioni
  • gestione di sé e capacità di gestire le proprie risorse in base al mutare delle circostanze
  • consapevolezza sociale ed empatica, ossia capacità di vivere le emozioni altrui
  • gestione delle relazioni e capacità di gestire momenti conflittuali sapendo ispirare ed influenzare gli altri in maniera positiva.

Come si rileva il clima aziendale ?

Il clima aziendale è la sintesi di vari fattori come ad esempio le percezioni individuali e le mappe cognitive di ogni persona coinvolta. La rilevazione del clima organizzativo è paragonabile ad un check-up diagnostico in cui si analizzano determinate variabili tra cui :

  • qualità dei rapporti tra colleghi
  • qualità dei rapporti con  i superiori
  • senso di appartenenza
  • coesione col gruppo di lavoro
  • stili di leadership
  • soddisfazione relazionale e materiale
  • disponibilità alle informazioni
  • libertà di espressione ecc…

 Perché analizzare il clima aziendale è così importante?

Maria Grazia nel suo articolo ci dice: “Nella mia pratica professionale una valutazione del clima aziendale consente di avere una fotografia molto importante per l’incolumità emotiva dell’azienda e i dati per la gestione delle risorse umane in modo da organizzare il lavoro in modo più realistico, consono e a misura di lavoratore.  Le informazioni che riguardano il clima aziendale rappresentano un preziosissimo ausilio e contributo per conoscere realmente le condizioni di soddisfazione o frustrazione delle persone, e per poter prevenire crisi di malcontento generale, crisi di sfiducia verso i superiori e fuga di risorse strategiche.”

Che altro aggiungere alle parole della nostra consulente, forse solo che, alla luce di tutto questo, ogni imprenditore o professionista lungimirante non potrà che vedere l’analisi del clima aziendale con interesse e curiosità per poter in questo modo gestire le proprie risorse in maniera più efficiente,  efficace ed intelligente!

 

Articolo integrale leggibile su Capitale Intellettuale

 

 

 

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Organizzazione e Strategia, i temi di ImpresaLab 3

Un format di successo, ImpresaLab si avvicina al terzo incontro Organizzazione e strategia…